Video del giorno

Frase del giorno

Mi chiamo Massimo Decimo Meridio. Comandante dell'esercito del nord. Generale delle legioni Phoenix. Servo leale dell'unico, vero imperatore, Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato. Marito di una moglie uccisa. E avrò la mia vendetta, in questa vita o nell'altra
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

ULTIMI POST PUBBLICATI

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

domenica, gennaio 21, 2007

Msg N° 14 - PRIMI IN CLASSIFICA



Poker bianconero al Bari nella giornata in cui Del Piero festeggia la sua presenza numero 500 con la maglia della Juventus. Il capitano festeggia con un gol, assieme a Trezeguet e Nedved che, scatenato al rientro dalla squalifica, mette a segno una doppietta. Tre punti che valgono il primato solitario in classifica. E dire che la partita era iniziata male, con la squadra di Deschamps passata in svantaggio al primo minuto di gioco quando Scaglia avanza sulla sinistra e serve Santoruvo che si trova praticamente solo davanti alla porta e mette in rete (0-1). La Juventus reagisce immediatamente e cerca di recuperare lo svantaggio, ma non è facile. Ci provano Del Piero, Trezeguet e Nedved, ma nei primi due casi è bravo il portiere Gilet, mentre il tiro del ceco termina di poco a lato. Al 21’ ci prova Zanetti su punizione che però viene parata. Un minuto più tardi è il Bari che si rifà vivo in avanti per la prima volta dopo il gol, ancora con la coppia Scaglia-Santoruvo, quest’ultimo di testa sfiora il palo. La Juventus continua ad attaccare, Nedved si fa vedere con un paio di ottimi spunti, altrettanto fa Camoranesi, e il meritato pareggio arriva al 33’. Il gol è una perla di Trezeguet che, appostato come sempre in area e servito dalla sinistra da Del Piero, con un colpo di tacco mette in rete (1-1). Passano due minuti e i bianconeri vanno ancora vicini al gol con un’insidiosa punizione di Del Piero che viene neutralizzata dal portiere. Il capitano ci prova ancora al 42’, ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete. Il gol del vantaggio arriva al 44’ e porta la firma di Nedved che si esibisce in una strepitosa azione personale che parte da metà campo e si conclude in area con un gran sinistro che batte Gillet (2-1)

La ripresa inizia con il Bari che manda in campo Sgrigna per Di Vicino. Il neo entrato prova a rendersi pericoloso con una conclusione dalla destra parata da Mirante. Replica di Nedved un minuto più tardi con un bel tiro che il portiere neutralizza in angolo. Anche Deschamps opera una sostituzione: al 13’ manda in campo Marchionni, al rientro dopo un lungo stop, al posto di Camoranesi. Insidioso al 16’ un tiro di Carrus che Mirante alza sopra la traversa. Al 21’ arriva il 3-1: Marchionni serve in area Del Piero che con un gran sinistro mete in rete. Festa nella festa per il capitano che non poteva coronare in modo migliore la sua 500esima presenza in maglia bianconera. E la festa non è finita. Al 28’ ancora il capitano serve in area Nedved e il ceco dalla destra batte Gillet per la seconda volta (4-1). Deschamps manda in campo prima Marchisio per Zanetti, poi Bojinov per Del Piero che esce tra gli applausi del pubblico. Ad un minuto dal termine Gervasoni segna di testa (4-2). Non ci sono altre emozioni. L’arbitro fischia la fine e la Juventus va a salutare i propri tifosi sotto la curva

GRANDE PAVEL



“Sono contento per la squadra; volevamo vincere e quando vai subito sotto di un gol, non è mai facile ribaltare il risultato, noi invece ci siamo riusciti, giocando una bella gara”. Pavel Nedved prima della partita con il Bari l’aveva detto: “Non vedo l’ora di tornare in campo” e in effetti la sua voglia di giocare e di vincere è stata contagiosa e, con due gol e una grande prestazione, è riuscito, insieme a Del Piero a trascinare la squadra: “Sono contento per Alex e per le sue 500 presenze. Un traguardo così lo tagliano solo in pochi fortunati, ma lui ha dimostrato negli anni di meritarlo”. Del Piero per altro ha fornito a Nedved la palla del quarto gol, il secondo del ceko, con un assist meraviglioso, facendo passare il pallone tra le gambe del difensore barese: “Mi sono lanciato in avanti, ma non speravo che quella palla passasse e invece…Alex ha fatto una grande gara, con due assist e un gol personale, ma lo sapevo: quando deve tagliare dei traguardi importanti lui le partite non le sbaglia”. L’ultimo pensiero è per la classifica che vede i bianconeri soli in vetta: “Vedere la classifica così è bello. Ora sono anche rientrati giocatori importanti come Giannichedda, Zanetti, Marchionni e vogliamo tenere questo passo e allungare, dimostrando a tutti che ci siamo”.

4 commenti:

ari ha detto...

e brava bjo........carino il blog!!!!
come stai?dai fatti sentire!:)

Bjoby ha detto...

Ciao ari, grazie!!
Dove mi devo far sentire???

^_^

arikel ha detto...

tipo...mandarmi una mail all'indirizzo che ti ho dato mesi fa?jijijiijij
se l'hai perso te lo do un'altra volta...

Bjoby ha detto...

Ma ti ho lasciato alcuni messaggi sul blog di Tim e non ho visto mai risposte..pensavo fossi sparito..dai ti mando un msg sul cell, ok?
Ma come hai fatto a trovarmi qui???